Infrastrutture e Sicurezza

LA SOLUZIONE AL DIGITAL DIVIDE

Da qualche anno esiste la possibilità di connettersi alla rete internet tramite connessioni satellitari bidirezionali. Hanno prestazioni e costi molto simili alla ADSL terrestre e non sono vincolate in alcun modo alla rete telefonica... basta una presa elettrica. Quindi in qualsiasi posto del mondo, dal rifugio ad alta quota all'area rurale più isolata, è possibile connettersi alla rete.

 

Il motivo della poca diffusione di questa tecnologia è il costo dell'hardware (kit satellitare) e dell'installazione (circa € 500,00 totali).

 

In Italia, purtroppo, tutti i fondi resi disponibili per il divario digitale vengono utilizzati per stendere kilometri di fibra ottica, ma tutti noi siamo consapevoli che in aree a scarsa densità di popolazione la fibra non arriverà mai dato l'eccessivo investimento e lo scarso ritorno economico.

 

La soluzione è molto semplice: alcuni di questi fondi potrebbero essere destinati all'acquisto dei Kit satellitari e delle opere di installazione, coprendo aree in digital divide su richiesta del singolo utente (quindi con investimenti localizzati al reale utilizzo). Ci potrebbero essere altre forme di incentivazione, come si usano nelle energie rinnovabili, nell'isolamento termico, nelle auto o addirittura nell'acquisto delle biciclette...

 

Credo che una soluzione del genere, potrebbe in brevissimo tempo e con investimenti più che accettabili coprire aree destinate all'isolamento digitale...

Tags

Voting

2 votes
3 up votes
1 down votes
Active
Idea No. 421