Competenze Digitali

Netbook per ogni studente: le scuole per le scuole

Ritengo particolarmente significativa per la sua replicabilità e per le sue caratteristiche l'esperienza già attuata quest'anno in Piemonte dall’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, in collaborazione con la Regione Piemonte e i Comuni di Torino e Verbania che hanno siglato il Protocollo d’Intesa “Scuola Digitale Piemonte” e con l'associazione Dschola.

 

Obiettivi: implementare il progetto nazionale Cl@ssi2.0, sviluppare il modello didattico del “one to one computing” già sperimentato nel progetto regionale "un computer per studente" e avviare attività di monitoraggio e di valutazione (affidati allo staff del prof Paolo Ferri dell'Università La Bicocca di Milano).

Con il progetto “scuola digitale Piemonte” si sono realizzate 28 classi di one-to-one computing garantendo, agli studenti l’utilizzo quotidiano in tutte le materie di studio dei computer in classe e la disponibilità del netbook sia a scuola che a casa.

 

In questo tipo di progetti i problemi sono tanti:

- chi si occupa di scegliere e caricare tutti i programmi utili per la didattica sui netbook?

- chi si occupa di offrire filtri, motori di ricerca e risorse per la navigazione sicura dei minori?

- chi si occupa dell'assistenza dei netbook al termine della garanzia offerta dalle ditte?

- chi si occupa di formare e seguire passo a passo i docenti delle classi coinvolte?

 

Il nostro progetto ha saputo rispondere a tutte queste importanti problematiche, e si è sempre posto come obiettivo quello di non lasciare ai docenti l'onere di gestire problemi che esulano dal fare didattica e appesantiscono, complicano e in alcuni casi impediscono l'ottimale uso delle tecnologie della comunicazione e dell'informazione in classe.

 

 

Per un funzionamento sicuro ed affidabile, senza bisogno di manutenzione, la configurazione dei computer è affidata alle scuole dell’Associazione Dschola che supportano, da anni, le scuole Piemontesi nella gestione ottimale delle dotazioni tecnologiche.

 

Il supporto dei centri SAS Dschola aiuta le scuole sia nella fase di progettazione della pila software che nella fase di infrastrutturazione della scuola, fondamentale per la riuscita del progetto.

Sono stati previsti interventi on-site per lo studio della copertura wireless, per gli aggiornamenti alle connessioni di rete, per l'attivazione di un filtro per la navigazione protetta e per per l'installazione di sistemi di condivisione dei lavori in rete.

 

L'assistenza ed il Know-How del Gruppo di supporto e dei centri SAS Dschola è specifico e prioritario per le classi di one-to-one computing ma, come da tradizione Dschola, potrà essere speso a favore di tutte le scuole del territorio su richiesta specifica delle scuole.

L'adesione al progetto è, inoltre, aperta a tutte le scuole e agli enti locali in grado di attivare classi dotate di un computer per studente.

 

Tutte le esperienze e il materiale prodotti sono condivisi in rete a partire dal nostro portale, a disposizione di tutti gli insegnanti italiani.

Tags

Voting

29 votes
32 up votes
3 down votes
Active
Idea No. 146