e-Government e Open Data

Software libero e cittadinanza

Cittadinanza implica comunicazione e memoria. Già oggi e, in prospettiva, sempre di più, queste funzioni sono veicolate tramite l'informatica, non più tramite la scrittura. Così come l'alfabetizzazione e l'uso, da parte dell'amministrazione, della lingua corrente, sono state grandi conquiste di "cittadinanza", è necessario che i codici informatici che veicolano comunicazione e memoria ritornino ad essere di pubblico dominio.

Affinchè possa essere un diritto scegliere di affidarsi ad un privato imprenditore per codificare le proprie comunicazioni e memorie, è necessario che l'infrastruttura di base sia a codice aperto!

L'ammimistrazione pubblica, richiedendo in primis all'Università di farsene carico, deve adoperarsi per il supporto e la diffusione di sistemi informatici a codice aperto.

Non è eticamente ammissibile che vi sia un filtro, chiuso a chiave da un privato, nel veicolare comunicazione e memoria tra cittadini ed amministrazione!

Roberto Scotti

Tags

Voting

18 votes
21 up votes
3 down votes
Active
Idea No. 62