Competenze Digitali

Valutazione dei docenti nel "sistema-scuola"

La questione della valutazione del "sistema-scuola" non è rinviabile. A mio parere non è neanche risolvibile individuando nei risultati delle prove INVALSI o OCSE-PISA i parametri di riferimento. Se non altro perché anche dette prove dovrebbero essere coinvolte (per quanto attiene al loro contenuto e alla loro formulazione) nel processo valutativo. Una soluzione potrebbe trovarsi nella pratica integrata di momenti di valutazione e di autovalutazione secondo il modello della ricerca - azione. In sintesi si dovrebbe riuscire a integrare:

1) la rilevazione di informazioni significative attraverso un curriculum stilato da ciascun docente, sulla base di precise indicazioni e non limitato all'anzianità di servizio, che resta comunque un criterio di partenza;

2) osservazione da parte di colleghi e del dirigente del lavoro in classe;

3) autovalutazione dell'attività svolta durante il periodo di osservazione e riflessione sulla relazione prodotta dagli osservatori;

4) discussione di fronte a una commissione.

Il tutto si svolgerebbe durante un periodo predeterminato, anche l’intero anno scolastico. Il vantaggio di tutto ciò starebbe nel fatto che l’intero processo non avrebbe un carattere sanzionatorio (i casi estremi devono essere risolti in latro modo), ma costruirebbe una rete di supporto e favorirebbe il superamento delle difficoltà e il miglioramento complessivo dell'azione didattica.

Del resto tale approccio non è del tutto nuovo: basta far riferimento a quanto avviene in alcuni paesi europei, ma vorrei proporlo qui per sollecitare una discussione.

Tags

Voting

14 votes
20 up votes
6 down votes
Active
Idea No. 95