Infrastrutture e Sicurezza


In questa sezione si possono proporre idee e votare o commentare quelle esistenti, relative al gruppo di lavoro "Infrastrutture e Sicurezza".
In questa Guida troverai suggerimenti su come scrivere le tue idee e i termini di utilizzo e consigli per una buona convivenza di questo spazio.

Gli obiettivi del tavolo, possibile base di partenza per la discussione, sono elencati qui.

Qui di seguito sono elencati alcuni temi identificati attraverso parole chiave e associati ai contenuti del gruppo di lavoro. Questi intendono fornire un'ulteriore fonte di ispirazione (non esaustiva) per la proposta e discussione di idee.

Temi: Banda Larga, ultra-broadband; WiMax; regolamentazione wifi; sviluppo della Rete nelle zone rurali e periferiche; digital divide; condivisione di scavi e infrastrutture; servizi di connettività; neutralità della rete; razionalizzazione dello spettro radioelettrico; cloud computing; Data Centers; scorporo della rete; protezione dei dati; cert (computer emergency response team); sicurezza delle reti; sistemi di disaster recovery; alfabetizzazione imprese.

Infrastrutture e Sicurezza

Schermatura abitazioni

Obbligo di schermare la propria abitazione in modo che eventuali reti wi-fi e altri campi elettrici e magnetici non disturbino le abitazioni vicine.

Chi oggi si cabla l'appartamento perché contrario alle onde elettromagnetiche delle reti wi-fi è costretto comunque a subire quelle vicine.

Submitted by

Voting

0 votes
9 up votes
9 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Banda larga ovunque

Abbiamo una rete di satelliti che ci gira sopra la testa e con i quali, a costi simili a quelli di una chiavetta wifi possiamo connettere comuni e aree produttive non raggiunte dalla fibra. Basterebbe chiedere...

Perché non iniziare ad esempio con qualche scuola dove Internet non arriva adesso e non arriverà per anni?

Submitted by

Voting

55 votes
76 up votes
21 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Open WiFi

Modificare il codice delle telecomunicazioni per fare in modo che chiunque possa condividere il proprio collegamento. La PA potrebbe fornire un servizio di autenticazione centralizzato o federato. I cittadini potrebbero acquistare un semplice apparecchio da attaccare alla propria connessione internet che sfrutti il servizio di autenticazione pubblico e metta a disposizione la propria banda, eventualmente limitandone l'uso ...more »

Submitted by

Voting

11 votes
11 up votes
0 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Definire il funzionamento dell'archiviazione digitale.

Nel momento in cui tutte le transazioni diventano digitali e scompare la carta, si pone il problema dell'archiviazione digitale. Sembra una cosa banale, ma oggi possiamo andare a recuperare documenti cartacei vecchi di centinaia di anni e verificarne in qualche modo l'autenticità, analizzando la carta, facendo analisi sulla scrittura e sulle firme apposte. La stessa cosa non è realizzabile in maniera banale con i documenti ...more »

Submitted by

Voting

26 votes
26 up votes
0 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Diritto all'identità digitale personale

Creare gli strumenti legislativi e tecnologici utili a difendere i diritti all'identità anche in rete. Qualsiasi servizio veicoli una espressione della mia persona: social network, gioco on-line, forum, ecc. deve avere un quadro legislativo chiaro. In modo che non possano essere cancellate o mantenute identità contro la volontà dell'utente e che eventuali contenuti associati a un utente lo siano sotto il suo controllo ...more »

Submitted by

Voting

11 votes
13 up votes
2 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Youtube e protezione Civile

Sarebbe opportuno sfruttare al meglio le potenzialità di youtube per dimostrare ai cittadini cosa fare in situazioni di pericolo. La protezione Civile a costi molto contenuti, potrebbe girare qualche semplicissimo video e caricarlo in rete. Diffonderlo, e aiutare tante persone che si potrebbero trovare in situazioni di pericolo. Si pensi all'alluvione di Genova, tante persone si sono salvate grazie alle informazioni che ...more »

Submitted by

Voting

22 votes
22 up votes
0 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Soluzioni per il nostro Paese

1)Togliere dalla Borsa l'operazione "Vendita allo Scoperto" Salviamo le nostre Aziende e la nostra Economia dagli artigli degli Speculatori Finanziari Stranieri. 2)Spostiamo i costi di questa crisi alle Aziende, Facciamo un Max Condono con pagamento certo e togliamo l'IMU su prima Casa. 3) Ridurre i Costi di Gestione INPS, togliendo le Sedi Zonali. Riducendo la percentuale del prelievo INPS sulla busta paga.4) Lavoro: ...more »

Submitted by

Voting

0 votes
2 up votes
2 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Un'Agenzia per realizzare e gestire i progetti sistemici

La governance dei progetti di natura sistemica I progetti di natura sistemica sono estremamente complessi (spesso non dal punto di vista tecnico) perché coinvolgono tutte le amministrazioni del Paese che erogano su territori diversi uno stesso servizio. Un tipico progetto di natura sistemica è ad esempio il Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE) di cui si è trattato approfonditamente, che in questo momento molte Regioni ...more »

Submitted by

Voting

17 votes
19 up votes
2 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

SICUREZZA FABBRICATI

Perchè parlare della sicurezza dei fabbricati solo in occasione di eventi calamitosi, crolli, frane, inondazioni? Istituiamo una carta di identità dei fabbricati e, di conseguenza di ogni unità immobiliare con cui valutare la conformità urbanistica, strutturale, impiantistica e, non in ultimo catastale. L'idea è quella di puntare ad una database, consultabile via internet, a disposizione della Pubblica Amministrazione ...more »

Submitted by

Voting

9 votes
9 up votes
0 down votes
Active

Infrastrutture e Sicurezza

Cloud computing e servizi a cittadini ed imprese

Nel periodo 2000-2008 (poi ho smesso di occuparmene perchè si è rivelata una perdita di tempo) abbiamo assistito ad una crescita esponenziale del numero dei centri servizi. Prima sono nati i CST (Centri servizi territoriali), che è stato deciso (magari in maniera non esplicita ....) di far crescere fino ad averne oltre 100, uno per ogni provincia. Poi si è deciso di accorparne qualcuno, anche perchè, ad occhio, il numero ...more »

Submitted by

Voting

34 votes
36 up votes
2 down votes
Active