Altre idee


Quest'area è destinata ad accogliere contenuti che non sono strettamente collegati ai temi discussi dai gruppi di lavoro per l'Agenda Digitale, ma che si ritiene siano di particolare rilevanza per lo sviluppo di una strategia per l'innovazione in Italia.

Altre idee

bigliettazione elettronica sulla carta nazionale

in Italia esistono soluzioni di bigliettazione elettronica locali (città o al massimo regioni). L'idea è utilizzo della carta unica, in fase di definizione in AGENZIA DIGITALE, anche per i trasporti oltre che per la sanità. Cittadino potrà usufruirne sia su trasporto pubblico locale (ferro e gomma) che su vettori nazionali privati, quali Trenitalia e NTV, oltre che per trasporto aereo.

Submitted by

Voting

1 vote
1 up votes
0 down votes
Active

Altre idee

Urge la nascita di una Scuola per la Pubblica Amministrazione

la posa in Opera della Agenda Digitale ha una grande difetto : gli attori conivolti non sono forse tutti preparati. Non tutti hanno le competenze e le conoscenze adeguate per una rivoluzione tecnologica e procedurale cosi' come ventilato. Si presenta la necessita' di creare una Classe Dirigente della PA adeguata alle esigenze. L'idea e' quelal di creare - al pari di quello che avviene in Francia dal 1945!!!! - una Scuola ...more »

Submitted by

Voting

10 votes
10 up votes
0 down votes
Active

Altre idee

idee e politiche ideali dal risorgimento ad ora

In questo sito o visto molte persone esporre delle idee e' di questo sono molto felice-molto idee sono fenomenali,ma, ma;---progettare delle idee e metterle in atto o permetterle che si possono mettere in atto,prima di tutto ci vuole un impegno sociale politico culturale--e qui espongo la mia idea:viviamo in un momento molto critico in cui l'a nostra Republica calpestata a bisogno di ognuno di noi,ci vogliono dare a bere ...more »

Submitted by

Voting

0 votes
0 up votes
0 down votes
Active

Altre idee

come evitare ingiustizie nell'ambito scolastico tra scuola pubbl

i docenti delle scuole private religiose o laiche vanno assunti dalle grad. provinciali statali.Le scuole cattoliche pero' devono esigere obbligatoriamente oltre titoli e abilitazione ,un diploma o la laurea relativa alla teologia,rilasciati da ISTITUTI CATTOLICI.I DOCENTI SARANNO REGOLARMENTE PAGATI E PENSIONATI DALLO STATO. I DOCENTI SONO LIBERI DI OPTARE PER CONTRATTI CON SCUOLE STATALI O PRIVATE LAICHE (ONERI STATO ...more »

Submitted by

Voting

-1 votes
0 up votes
1 down votes
Active

Altre idee

riforma ora religione

Finalmente sentiamo parlare di riforma dell'ora di religione cattolica! da cristiani è scandaloso che si rinunci a parlare a tutti i ragazzi ma ci si limiti a reindottrinare due persone per classe (tendenzialmente già catechizzate nelle parrocchie). Da docenti, che vedono tagliare anche il sostegno per gli invalidi, è scandaloso vedere pagare a stipendio pieno dei docenti che hanno pochissimi alunni per classe, non fanno ...more »

Submitted by

Voting

9 votes
10 up votes
1 down votes
Active

Altre idee

lavoro ai giovani

Per far entrare dei giovani docenti nella scuola basterebbe eliminare quelli che hanno la doppia attività almeno che superino un tetto 20000 euro annui con la loro professione. Ma le lobby degli ingegneri, architetti, avvocati, commercialisti ed altro, sono forti. Pensate che quando giovanni berlinguer tolse loro la funzione strumentale (allora obietivo) ci furono proteste non rumorose tanto che l'anno successivo fu subito ...more »

Submitted by

Voting

10 votes
14 up votes
4 down votes
Active

Altre idee

il mostro a tre teste

IL MOSTRO A DUE TESTE Siciliani e leghisti Isiciliani ai leghisti ci arrangiamo e viviamo I leghisti ai siciliani lavoriamo lavoriamo e paghiamo (litigate litigate-c'é chi se la ride) LA TERZA TESTA (INVISIBILE) Centro politico amministrativo-dobbiamo prendere a chi lavora di piú e distribuire a chi á di meno il mio lavoro é quello ...more »

Submitted by

Voting

0 votes
0 up votes
0 down votes
Active

Altre idee

fuori corso

Prima dell'era delle facoltà a numero chiuso
 ciascuno di noi si iscriveva al corso di laurea che preferiva o che 
riteneva più congeniale alla propria preparazione, se durante 
l'anno accademico si rendeva conto di avere sbagliato indirizzo 
poteva reindirizzarsi ad altro corso di laurea. Oggi i nostri figli 
non scelgono più il corso di laurea, il proprio percorso di studi,
 scelgono soltanto di partecipare a quattro ...more »

Submitted by

Voting

6 votes
6 up votes
0 down votes
Active