e-Government e Open Data

Portali comunali: stop alla giungla

Ogni comune italiano ha il proprio sito internet. Ogni sito è sviluppato ad hoc, spesso su piattaforme proprietarie, non open source e senza uno standard implementativo. La parcellizzazione di questo servizio ha costi per migliaia di euro che moltiplicati per il numero di comuni costituisce una cifra enorme di denaro pubblico. Si potrebbe invece implementare un sito standard, facilmente replicabile, basato su uno ...more »

Submitted by

Voting

53 votes
79 up votes
26 down votes
Active

e-Government e Open Data

I servizi digitali a domanda individuale

Così come per molti altri servizi anche quelli digitali della PA sono a domanda individuale e come tali sono soggetti a tariffa. Ma come tutti gli altri servizi (asili, scuole, autorizzazioni ecc) devono funzionare bene, essere disponibili sempre e gestiti con professionalità ed efficienza. E devono essere servizi (e non solo belle informazioni). Il senso è semplice: accettereste che i servizi di una banca siano soltanto ...more »

Submitted by

Voting

3 votes
10 up votes
7 down votes
Active

e-Government e Open Data

Open Metadata: costituzione di un Soggetto pubblico di gestione

Per abilitare gli interscambi tra le PA, e quindi i servizi di e-government per i cittadini e le imprese, oltre che a migliorare il funzionamento della PA stessa, è necessario realizzare l'INTEROPERABILITA' APPLICATIVA tra le amministrazioni ed al loro interno. Di conseguenza, è di fondamentale importanza che esistano quindi dei metadati e che questi siano open. A differenza degli open data, i contenuti degli open ...more »

Submitted by

Voting

46 votes
54 up votes
8 down votes
Active

e-Government e Open Data

Il catalogo delle idee sostenibili

Una sorta di "sottosezione" all'interno di IdeaScale, riservata a idee associate ad una prima macrovalutazione di impatto economico (dove, come, perchè e quanto si risparmia attuando quell'idea). Un embrione di business plan, ma anche eventuali "candidature" di vendor e/o altri soggetti proponenti ad avviare forme innovative di cessione (project financing, remunerazione in regime di revenue sharing, ecc.).

Submitted by

Voting

11 votes
12 up votes
1 down votes
Active

e-Government e Open Data

Open source e Pubblica Amministrazione

Forse anche il sw nella Pa dovrebbe essere Open by Default, anche ai sensi del CAD (Artt. 68 e 69), in vigore da anni ma per ora disatteso.

Parliamo almeno di soluzioni di produttività personale.

E se parliamo di Cloud Computing per la PA, bene, ma occhio al lock-in, parliamo di Open G-Cloud!

Submitted by (@statigeneralinnovazione.itflaviamarzano)

Voting

85 votes
106 up votes
21 down votes
Active

e-Government e Open Data

Uso dello standard Schema.org nei siti della PA

Creazione di uno o più vocabolari al fine di rendere i siti della PA rispettosi delle regole del Web Semantico, in particolar modo rispetto allo standard definito da schema.org, definito da Google, Bing e Yahoo. Un sito schema.org compatibile permetterebbe ai cittadini di rintracciare in maniera omogenea, su tutto il territorio nazionale, servizi, attività, organizzazioni/enti, informazioni turistiche e culturali. ...more »

Submitted by

Voting

9 votes
19 up votes
10 down votes
Active

Ricerca e Innovazione

Finanziamenti rapidi per Start-up

Stabilire per legge corsie preferenziali per permettere una rapida valutazione sulle opportunità di finanziamento pubblico per l'avvio di Start-up per business ad alto contenuto tecnologico.

Impensabile continuare ad avere tempi medi di analisi e valutazione dei business plans di 12-18 mesi, così rischiando di tagliare fuori dal mercato delle tecnologie le nuove imprese che ancora devono nascere.

Submitted by

Voting

33 votes
50 up votes
17 down votes
Active